RELAZIONE SULLA GESTIONE DEL BILANCIO AL 31/12/2007 E SULLE ATTIVITA` DELL`AUTORITA` D`AMBITO N. 5 ASTIGIANO MONFERRATO NELL`ANNO 2007

SCARICA LA VERSIONE IN PDF

Indice

I - Premessa

1. Modifica dei confini dell`Ato5

II - Componenti e Lavori della Conferenza dell`A.d`A.

2. Componenti della Conferenza dell`A. d`A.

3. Lavori della Conferenza dell`A. d`A.

III - Attività svolta dall`Autorità d`Ambito n. 5 Astigiano - Monferrato nel corso dell`anno 2007

1. Normale attività istituzionale

2. Processo di aggregazione gestionale

3. Aggiornamento del Piano d`Ambito

4. Controllo della Gestione del Servizio Idrico Integrato

5. Problematica comprensorio nucleare di Saluggia a monte del campo pozzi dell`Acquedotto del Monferrato

6. Convenzioni con l`Università di Torino per studi sui principali campi pozzi dell`Ato5

7. Progetti di sensibilizzazione ambientale e valorizzazione della risorsa acqua

8. Altre iniziative

IV - Principali dati economici e finanziari

V - Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell`esercizio

VI - Proposta di destinazione dell`utile

Vai agli schemi allegati

 

I - Premessa

La Conferenza dell`Autorità d`Ambito, con Deliberazione n. 79 del 18.10.2004 ad oggetto “Separazione del Bilancio dell`Autorità d`Ambito dal Bilancio della Provincia di Asti - Regolazione dei Rapporti” ha deliberato di approvare, con decorrenza dal 01.01.2005, la separazione del Bilancio dell`Autorità d`Ambito dal Bilancio dell`Amministrazione Provinciale di Asti.

Il presente documento rappresenta il risultato del terzo anno di gestione in economia svolto dall`Autorità d`Ambito n. 5.

1. Modifica dei confini dell`Ato5

La Conferenza dell`Autorità d`Ambito, con Deliberazione n. 41 del 22.05.2007 ad oggetto: “PRESA D`ATTO DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 113 - 7665 DEL 20 FEBBRAIO 2007 DI MODIFICA DEI CONFINI DEGLI AMBITI TERRITORIALI OTTIMALI. REVISIONE DEGLI ALLEGATI ALLA CONVENZIONE ISTITUTIVA DELL`AUTORITA` D`AMBITO” ha:

II - Componenti e Lavori della Conferenza dell`A. d`A.

2. Componenti della Conferenza dell`A. d`A.

La Conferenza dell`Autorità d`Ambito (in occasione dell`approvazione del presente Bilancio) è composta dai seguenti Sigg.ri:

  1. Marmo Roberto, Rappresentante della Provincia di Asti;
  2. Magnone Mario, Rappresentante dell`Area Territoriale Omogenea “A” e Presidente della Conferenza;
  3. Gerbi Vincenzo, Rappresentante dell`Area Territoriale Omogenea “B”;
  4. Barrera Franco, Rappresentante dell`Area Territoriale Omogenea “C” e Vice Presidente della Conferenza;
  5. Mondo Mauro, Rappresentante dell`Area Territoriale Omogenea “D”;
  6. Corsato Mario, Delegato del Presidente Provincia di Torino;
  7. Figazzolo Marco, Delegato del Presidente della Provincia di Alessandria.

3. Lavori della Conferenza dell`A. d`A.

La Conferenza dell`A. d`A. nel corso dell`anno 2007 si è riunita 11 volte ed ha adottato 85 provvedimenti.

E` di seguito riportato l`elenco delle Deliberazioni della Conferenza adottate nell`anno 2007.

Delibere
Numero
Data
Oggetto
1
02/02/2007
Approvazione Piani d`Area relativi alla Gestione del Servizio Idrico Integrato dei Gestori Acquedotto della Piana S.p.A., Acquedotto Valtiglione S.p.A. e Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato.
2
02/02/2007
Articolazione tariffaria - Servizio Idrico Integrato Anno 2007. Acquedotto Valtiglione S.p.A. Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato.
3
02/02/2007
Concessione di contributi per la realizzazione di progetti di sensibilizzazione ed educazione ambientale mirati alla valorizzazione della risorsa acqua.
4
09/03/2007
Ordine del Giorno sulla costituzione della Società Consortile SIAM
5
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di sostituzione condotta di adduzione dal Comune di Cossombrato al Comune di Frinco. Collegamenti alla rete di distribuzione esistente Comuni Villa San Secondo e Frinco.
6
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di sostituzione condotta di adduzione e distribuzione dal Comune di Vignale Monferrato (serbatoio interrato) al Comuni di Conzano Via Vidua).
7
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di sostituzione e potenziamento condotta di adduzione al serbatoio del Comune di Cocconato.
8
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di sostituzione condotta di adduzione dal comune di Grana al Comune di Quattordio. Sostituzione di tratti della rete di distribuzione nei Comuni di Grana, Montemagno ecc
9
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di realizzazione rete di adduzione tra i Comuni di Lu e San Salvatore Monferrato - Tratto camere di derivazione Frazione Martini - Frazione Valdolenga.
10
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di ripristino del tratto fognario in Località Villaggio Primavera nel Comune di Piovà Massaia.
11
09/03/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa la realizzazione dei lavori di costruzione di rete di adduzione dal Comune di Murisengo (Bivio San Candido) al Comune di Penango (Bivio Penango).
12
09/03/2007
Autorizzazione al Comune di Moncalvo circa la realizzazione dei lavori di rifacimento acquedotto e fognatura in Via Asilo.
13
09/03/2007
Attribuzione incarico di Consulente dell`Autorità d`Ambito. Proroga del Dott. Oreste Meschia.
14
09/03/2007
Approvazione Progetti Obiettivo per i dipendenti Davide Ferraris, Giorgia Scarabosio e Paola Bicchierini.
15
09/03/2007
Organizzazione degli uffici dell`Autorità d`Ambito. Istituzione di Posizione Organizzativa - Determinazione del compenso economico.
16
30/03/2007
Ordine del giorno relativo alla messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi stoccati presso il sito Sogin di Saluggia.
17
30/03/2007
Nomina dei Rappresentanti dell`ATO 5 nel Gruppo di Lavoro di cui all`art. 3 della Convenzione per l`erogazione di contributo per l`agevolazione degli utenti in condizioni disagiate per il pagamento delle bollette del Servizio Idrico Integrato.
18
27/04/2007
Incarico di consulenza ed assistenza nella vicenda connessa alla perdita di materiale radioattivo verificatosi dalla piscina di stoccaggio del combustile irragiato dell`impianto Eurex - Sogin di Saluggia al fine della salvaguardia del Campo pozzi M.to.
19
27/04/2007
Messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi stoccati presso il sito Sogin di Saluggia per la protezione del Campo Pozzi dell`Acquedotto Monferrato. Consulenza Legale a supporto dell`Autorità d`Ambito.
20
27/04/2007
Autorizzazione al Comune di Moncalvo circa i lavori di realizzazione tronco fognario a servizio del Villaggio Aleramo.
21
27/04/2007
Autorizzazione al Comune di Ottiglio Monferrato circa i lavori di realizzazione nuovo tratto fognario a completamento ed estensione di quello esistente in Via San Raffaele ed opere necessarie alla messa a norma condotta fognaria concentrico Loc. Prera.
22
27/04/2007
Autorizzazione all`Acquedotto della Piana S.p.A. circa i lavori di realizzazione di impianto di potabilizzazione per il trattamento del ferro e manganese presenti nell`acqua del pozzo di Via Pralormo nel Comune di Cellarengo.
23
27/04/2007
Approvazione del Progetto Preliminare relativo alla realizzazione depuratore nel Comune di Villanova d`Asti a completamento della rete di canalizzazione fognaria.
24
27/04/2007
Approvazione del Progetto Preliminare relativo all`intervento di risanamento ambientale - fognatura e depurazione in valle San Paolo Solbrito in prossimità dell`Area Campo Pozzi.
25
27/04/2007
Organizzazione degli Uffici dell`Autorità d`Ambito. Programmazione triennale del fabbisogno del personale per il il periodo 2007 - 2008. Stabilizzazione del personale dipendente dell`ATO 5.
26
27/04/2007
Approvazione apertura Dossier Titoli presso la Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. - Investimenti Fondi dell`Autorità d`Ambito.
27
27/04/2007
Riorganizzazione del S.I.I. Presa d`atto delle Deliberazioni dei Comuni di Cantarana, Ferrere, Villafranca d`Asti e Montafia di aggregazione ad uno dei Gestori a cui è stato riconosciuto e/o affidato il S.I.I. nell`Ambito Astigiano - Monferrato.
28
27/04/2007
Approvazione del Piano d`Area relativo alla Gestione del Servizio Idrico Integrato dei Comuni di Cantarana, Ferrere e Villafranca d`Asti - Area Gestionale Asti Servizi Pubblici S.p.A.
29
27/04/2007
Iniziativa a tutela delle utenze deboli. Approvazione elenco delle domande pervenute presso gli uffici dell`Autorità d`Ambito e determinazione del budget complessivo a disposizione degli Enti Socio Assistenziali.
30
27/04/2007
Approvazione “Accordo di Programma per la definizione di indirizzi e procedure per lo svolgimento coordinato dell`attività istituzionale delle ATO Piemontesi.
31
22/05/2007
Approvazione Bilancio Anno 2006.
32
22/05/2007
Autorizzazione al Comune di Penango circa i lavori per la sostituzione rete acquedottistica e rifacimento manto bituminoso nel Comune di Penango nelle Vie Barone e Cantoglio.
33
22/05/2007
Perdita di radioattività dell`Area Eurex Sogin di Saluggia. Ordine del Giorno relativo alla salvaguardia dell`Area per la protezione del Campo Pozzi dell`Acquedotto Monferrato.
34
22/05/2007
Approvazione Piano d`Area relativo alla Gestione del Servizio Idrico Integrato del Gestore Asti Servizi Pubblici S.p.A. relativo alla Città di Asti.
35
22/05/2007
Articolazione tariffaria - Servizio Idrico Integrato - Anno 2007. Aree Gestionali: Asti Servizi Pubblici S.p.A. - Comune di Asti Acquedotto della Piana S.p.A.
36
04/06/2007
Autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa i lavori di manutenzione straordinaria del depuratore di Cantarana.
37
04/06/2007
Autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa la variante ai lavori di adeguamento e potenziamento del depuratore acque reflue della Città di Asti al D.Lgs. 152/99.
38
04/06/2007
Riorganizzazione del Servizio idrico Integrato. Presa d`atto della costituzione della Società Consortile a Responsabilità Limitata denominata “Servizi Idrici Astigiano Monferrato Società Consortile a Responsabilità Limitata, siglabile SIAM Scarl”.
39
04/06/2007
Approvazione Piano d`Area relativo alla Gestione dei comparti di fognatura e depurazione del Comune di montafia - Area Gestionale Acquedotto della Piana S.p.A.
40
04/06/2007
Articolazione Tariffaria - S.I.I. - Anno 2007 Comuni di: Antignano - Celle Enomondo - S. Martino Alfieri - Revigliasco/Cisterna - S. Damiano - Tigliole/Cantarana - Ferrere - Villafranca (fon e dep)/Montafia (fon e dep).
41
04/06/2007
Presa d`atto della Deliberazione del Consiglio Regionale n.113 - 7665 del 20 febbraio 2007 di modifica dei confini degli Ambiti Territoriali Ottimali. Revisione degli allegati alla Convenzione Istitutiva dell`Autorità d`Ambito.
42
15/06/2007
Approvazione della formula per il calcolo della tariffa dovuta per l`immissione in rete fognaria delle acque di prima pioggia e di lavaggio di aree esterne.
43
15/06/2007
Ordine del giorno di sostegno alla proposta di legge di iniziativa popolare concernente “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque e disposizioni per la ripubblicizzazione del Servizio Idrico”.
44
15/06/2007
Attribuzione della retribuzione di risultato all`Ing. Giuseppe Giuliano relativa all`attività anno 2006 quale funzionario tecnico dell`Autorità d`Ambito e quale Direttore a far data dal 1 marzo 2006.
45
15/06/2007
Approvazione accordo di programma tra Agenzia Interregionale per il fiume Po (A.I.P.O.) - Comune Canelli - Società acque potabili ed Ato 5 Astigiano Monferrato in merito a potenziamento dell`adduzione acquedotto comunale di Canelli e vasca di laminazione.
46
23/07/2007
Autorizzazione all`Acquedotto Valtiglione S.p.A. circa i lavori di realizzazione fognatura e depurazione in Comune di Fontanile.
47
23/07/2007
Autorizzazione al Comune di Robella circa i lavori per la realizzazione tratti di condotte fognarie.
48
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di realizzazione fognatura in Località Bettola nel Comune di Terruggia.
49
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di realizzazione tratti fognari nel Comune di Fubine.
50
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di realizzazione sostituzione tratti fognari e sostituzione tratti di acquedotto nel Comune di Camagna.
51
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di adeguamento fognatura e depurazione.
52
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di sostituzione tratti fognari in Località Case Bertana e sostituzione tratti di acquedotto in Via Roma nel Comune di Castelletto Merli.
53
23/07/2007
Autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa i lavori di realizzazione tronco fognario e depuratore per le Frazioni Torrazzo e Carretti.
54
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di rifacimento acquedotto e fognatura in Via Asilo e tratto in Via Matteotti fino ad incrocio nel Comune di Sala Monferrato.
55
23/07/2007
Autorizzazione all`Acquedotto Valtiglione S.p.A. circa i lavori di adeguamento Legge 626 ai serbatoi idrici.
56
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrrato (Accordo di Programma Quadro - Lotto A).
57
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrrato (Accordo di Programma Quadro - Lotto C).
58
23/07/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrrato (Accordo di Programma Quadro - Lotto D).
59
23/07/2007
Costituzione Delegazione Trattante di Parte Pubblica per la rappresentanza dell`ATO n. 5 per la stipula del Contratto Decentrato Integrativo ed atto di indirizzo.
60
23/07/2007
Agevolazione degli utenti in condizioni disagiate per il pagamento delle spese di allacciamento e spostamento presa del Servizio Idrico Integrato - Approvazione.
61
23/07/2007
Approvazione. Programma degli interventi per il Settore Idrico in merito all`Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n.3598 del 15 giugno 2007.
62
31/08/2007
Autorizzazione all`Acquedotto Valtiglione S.p.A. circa i lavori di adeguamento e completamento fognatura Comunale di Castelnuovo Belbo 2° intervento.
63
31/08/2007
Autorizzazione all`Acquedotto Valtiglione S.p.A. circa i lavori di compeltamento fognatura in Comune di Vinchio, Via San Giorgio - Via Minella.
64
31/08/2007
Autorizzazione al Comune di Calamandrana circa i lavori di urbanizzazione primaria a servizio degli insediamenti produttivi, fognatura delle zone industriali all`impianto di depurazione tratto zona Dc4 e tratto SP 5° Calamandrana - San Marzano.
65
31/08/2007
Autorizzazione al Comune di Asti circa il Piano Insediamenti Produttivi PIP - Quarto - Sub - Comparti 5 e 7. Progetto esecutivo opera di urbanizzazione.
66
31/08/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di costruzione di n. 3 pozzi (7.1, 5,2, 3,2) e dismissione mediante chiusura di n. 5 pozzi esistenti (7,2, 5,2, 3,2, 1,2, 6,1) al Campo Pozzi Cascina Giarrea.
67
31/08/2007
Acquedotto della Piana. Lavori di collettamento e depurazione scarichi non trattati. Località Costa nel Comune di Buttigliera d`Asti. Autorizzazione all`utilizzo del Fondo Progetti Strategici.
68
19/10/2007
Autorizzazione al Comune di Rocchetta Tanaro circa i lavori di costruzione nuovo tronco fognario in Località Asinara.
69
19/10/2007
Autorizzazione all`Acquedotto della Piana S.p.A. circa il progetto di potenziamento ed ampliamento impianto di potabilizzazione per la rimozione di ferro e manganese in Comune di San Paolo Solbrito.
70
19/10/2007
Approvazione del Contratto Collettivo Decentrato Integrativo per il Personale dell`Autorità d`Ambito.
71
19/10/2007
Variazione Componenti del Comitato Tecnico di cui all`art. 38 della Convenzione di Gestione.
72
19/10/2007
Approvazione del Contratto di Servizio per la Gestione operativa del S.I.I. nei Comuni di Canelli e Nizza M.to tra Acquedotto Valtiglione S.p.A. e Acque Potabili S.p.A. ed in accordo con Città di Canelli, Città di Nizza M.to, ATO n. 5.
73
30/11/2007
Approvazione del Bilancio di Previsione Economico per l`Anno 2008 e del Bilancio Pluriennale 2008 - 2009 - 2010.
74
30/11/2007
Atto di impegno a garanzia del mutuo importo massimo € 9.400.000 che dovrà essere stipulato da parte di SIAM per la realizzazione delle opere connesse alla razionalizzazione acquedottistica dell`ATO 5.
75
30/11/2007
Autorizzazione al Comune di Nizza Monferrato circa i lavori di allacciamento fognatura e acquedotto del nuovo ospedale Valle Belbo.
76
30/11/2007
Comune di Nizza Monferrato - Intervento di collegamento all`Acquedotto Langhe ed Alpi Cuneesi. Riconoscimento accensione mutuo per € 180.000,00.
77
30/11/2007
Revoca autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa la realizzazione sede del Servizio Idrico Integrato. Primo Lotto.
78
30/11/2007
Approvazione del Progetto Preliminare relativo ai lavori di completamento della rete fognaria in Località Migliarina nel Comune di Dusino San Michele - Gestore attuatore Acquedotto della Piana S.p.A.
79
30/11/2007
Autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa i lavori di depurazione scarichi non depurati e razionalizzazione sistema di fognatura.
80
30/11/2007
Autorizzazione all`Asti Servizi Pubblici S.p.A. circa i lavori di realizzazione Acquedotto Frazionale di Casabianca ed annullamento della condotta Medici del Bivio di Valceresa ad Asti.
81
30/11/2007
Autorizzazione al Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato circa i lavori di rifacimento Acquedotto in Via Enrico Prato - Via Marconi - Via Umberto 1 - Via San Martino - Piazza San Grato - Via Roma nel Comune di Terruggia.
82
30/11/2007
Autorizzazione al Comune di Canelli ed al Soggetto attuatore SAP circ ai lavori di potenziamento adduzione Acquedotto di Canelli a seguito alluvione del 1984 e della realizzazione della vasca di laminazione del Torrente Belbo.
83
30/11/2007
Riorganizzazione del S.I.I. Presa d`atto della Deliberazione del Comune di Monale di aggregazione all`ASP S.p.A: ed approvazione Piano d`Area relativo alla Gestione del S.I.I..
84
30/11/2007
Nomina del Revisore dei Conti dell`Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano - Monferrato”. Rinnovo.
85
17/12/2007
Organizzazione degli uffici dell`Autorità d`Ambito. Programmazione triennale del fabbisogno del personale per il periodo 2007 - 2009. Stabilizzazione Funzionario Tecnico dell`Autorità d`Ambito Ing. Valentina Ghione.

III - Attività svolta dall`Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano -   Monferrato” nel corso dell`Anno 2007

Le principali attività svolte nel corso dell`anno 2007, sono di seguito elencate:

1. Normale attività istituzionale

L`Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano - Monferrato”, a seguito della Deliberazione della Conferenza n. 79 del 18.10.2004 ad oggetto “Separazione del Bilancio dell`Autorità d`Ambito dal Bilancio della Provincia di Asti - Regolazione dei Rapporti”, ha avviato una gestione contabile autonoma con decorrenza dal 01.01.2005.

La Conferenza dell`Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano Monferrato” nel corso dell`anno 2007 ha svolto la propria attività istituzionale affrontando, inoltre, varie problematiche relative alla Riorganizzazione del Servizio Idrico Integrato in particolar modo per quanto riguarda il processo di aggregazione tra i Gestori, con la costituzione di SIAM, e l`individuazione di percorsi utili all`aggregazione delle gestioni ancora in economia.

Si sono, altresì, organizzati incontri con le Aree Territoriali Omogenee per relazionare sull`attività svolta, su quella in previsione per il futuro, nonché per discutere in merito alla Riorganizzazione del Servizio Idrico Integrato.

Un`importante attività è stata svolta circa la valutazione dei progetti, in relazione alle linee guida approvate con le Deliberazioni n. 20 del 27.07.2000 e n. 36 del 12.09.2002 per la realizzazione di interventi di completamento e razionalizzazione dei servizi idrici che ha dato luogo al rilascio, nel corso del 2007, di 40 autorizzazioni.

Altra attività rilevante eseguita nel 2007 è quella dell`aggiornamento dei dati relativi ai mutui in essere assunti dai Comuni facenti parte dell`Autorità d`Ambito n. 5 per interventi di acquedotto, fognatura e depurazione la cui ricognizione era stata effettuata negli anni precedenti.

Nel corso dell`anno 2007, inoltre, l`Autorità d`Ambito, per alcuni interventi e su specifica richiesta dei Gestori, si è occupata dell`attivazione delle procedure espropriative attraverso un`apposita procedura definita in collaborazione con i Comuni interessati ed a seguito dell`acquisizione di un parere legale.

Altra importante attività è stata quella della riorganizzazione del Servizio Idrico Integrato attraverso l`attuazione delle procedure:

L`Autorità d`Ambito, nel corso dell`anno 2007, ha altresì provveduto:

Le principali Deliberazioni adottate relative al Bilancio dell`ATO n. 5 sono state le seguenti:

2. Processo di aggregazione gestionale

L`Autorità d`Ambito Astigiano Monferrato, in linea con le disposizioni di legge, ha attivato un percorso di riorganizzazione del Servizio Idrico Integrato mirato all`aggregazione dei Comuni ancora in economia nonché all`integrazione delle realtà gestionali pubbliche del territorio.

Momenti fondamentali, di tale processo, sono stati  l`approvazione delle Deliberazioni n. 86/04, di affidamento del servizio, e n. 36/06. Quest`ultima ha approvato la convenzione tipo tra Comuni e Gestori ed indicato nel 30/09/2006 il termine affinché i Comuni adottino apposito provvedimento deliberativo finalizzato all`aggregazione ad uno dei Gestori.

Aggregazione dei Comuni ai Gestori riconosciuti dall`Autorità d`Ambito

Relativamente all`aggregazione dei Comuni, in quest`ultimo anno l`Autorità d`Ambito ha cercato, attraverso diversi incontri utili per definire percorsi condivisi e rispettosi delle situazioni e delle realtà locali e ragionando per gruppi di Comuni con situazioni omogenee, di coinvolgere tutti i Comuni.

Il percorso di aggregazione dei Comuni è riportato nel grafico della pagina seguente (si parte da una situazione in cui per la parte fognatura e depurazione quasi tutti i Comuni erano in economia).

Grafico che visualizza l`andamento del numero dei gestori dall`anno 2003 alla fine del 2007

Ad oggi il quadro gestionale è il seguente.

Dei 154 Comuni dell`ambito 146 fanno già parte, per l`intero ciclo idrico integrato, nel sistema d`Ambito gestiti dai seguenti operatori:

Gestori
N.comuni
ASP
10
CCAM
99
Piana
6
Valtiglione
31

Gli 8 Comuni rimanenti hanno la seguente gestione del servizio idrico integrato:

GESTORE
Comune
Acquedotto
Fognatura - Depurazione
Cantarana
Società Acque Potabili
Asti Servizi Pubblici
Castello d`Annone
Economia
Economia
Cortiglione
Economia
Economia
Ferrere
Società Acque Potabili
Asti Servizi Pubblici
Montafia
Aquedotto Monferrato S.p.a.
Acquedotto della Piana
Moriondo Torinese
Consorzio Acquedotto Monferrato
Economia
Rocchetta Tanaro
Economia
Economia
Villafranca
Società Acque Potabili
Asti Servizi Pubblici

Per i Comuni di Cantarana, Ferrere, Villafranca e Montafia, che già hanno provveduto al trasferito degli impianti di fognatura e depurazione ad un Gestore individuato dall`Autorità d`Ambito (ASP ed Acquedotto della Piana come da tabella sopra), è aperta una valutazione con la Società Acque Potabili per il trasferimento ai suddetti Gestori anche del comparto Acquedotto possibilmente entro il primo semestre 2008.

Il Comune di Moriondo Torinese, più volte invitato, non ha ancora voluto trasferire gli impianti fognatura e depurazione al Consorzio Monferrato. Tale Comune, che ha chiesto lo spostamento all`ato3, fa parte del Consorzio Monferrato dagli anni `80. Il Consorzio è proprietario delle reti e degli impianti acquedottistici.

Vi sono poi i Comuni di Castello d`Annone, Cortiglione e Rocchetta Tanaro, con gestione totalmente in economia, che ad oggi non hanno ancora trasferito di gli impianti ad un Gestore d`Ambito.

Nel corso del 2007 di particolare rilievo è stata la conclusione del processo di aggregazione dei Comuni di Canelli e Nizza M.to all`Acquedotto Valtiglione attraverso un meccanismo che ha portato alla valutazione positiva del “Contratto di Servizio per la gestione operativa del Servizio idrico Integrato nei Comuni di Canelli e Nizza Monferrato tra: Acquedotto Valtiglione S.p.A. e Acque Potabili S.p.A ed in accordo con Città di Canelli, Città di Nizza Monferrato ed Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano - Monferrato” (Deliberazione n. 72 del 19.10.2007).

Il percorso è partito dalle seguenti considerazioni:

Integrazione tra i Gestori - Società Consortile

Relativamente al percorso d`integrazione dei 4 Gestori in data 1 giugno 2007 si è costituita la Società Consortile Servizi Idrici Astigiano Monferrato che ha come oggetto sociale:

Tale scopo potrà essere perseguito mediante:

Il Presidente di SIAM è Giovanni Bertolino.

Il Direttore di SIAM è Roberto Tamburini.

L`impegno principale di SIAM, dalla sua costituzione ad oggi, è legato all`ottenimento di un mutuo per finanziare le opere di razionalizzazione acquedottistica - interconnessione tra gli impianti di acquedotto dell`Ato.

Un`altra rilevante attività, iniziata ed ancora da sviluppare, è legata al “programma di aggregazione delle funzioni” che SIAM deve attuare anche in relazione a quanto previsto dalla Deliberazione della Conferenza dell`Autorità d`Ambito n. 38 del 04.06.2007.

SIAM ha presentato una prima proposta di integrazione delle attività di gestione. Questa è stata valutata dall`Ato che ha chiesto un salto di qualità, in una logica di aggregazione delle funzioni e non solo di integrazione delle attività tra i diversi Gestori.

La Società Consortile dovrà svolgere tali funzioni per l`intero Ambito.

La Conferenza dell`Ato5 opera, “stimolando” la SIAM , al fine di sviluppare le attività della Società Consortile, a partire dalle risorse esistenti, in una logica di progressiva crescita.

In diverse occasioni di discussione in sede di Comitato Tecnico, si è positivamente riscontrata la disponibilità dei Gestori a definire un concreto Piano di aggregazione delle funzioni pur con la precisazione che deve trattarsi di un processo graduale e tale da non generare disequilibri all`interno delle singole strutture.

Sono state evidenziate tra le attività prioritarie quella della creazione di un Ufficio cartografico - Sistema Informativo Territoriale, di un Ufficio di Progettazione comune, di un centralino comune di reperibilità, di un Ufficio per il controllo degli scarichi in pubblica fognatura ed a seguire del Laboratorio Analisi, del Centro Unico di Pronto Intervento, del Magazzino Comune, ed altre attività, e si è altresì prospettata una gestione aggregata dei comparti di fognatura e depurazione per l`intero Ambito.

Le indicazioni progettuali sono positive. Devono ora essere concretizzate prevedendo tempi e modi di realizzazione anche per consentire all`Autorità d`Ambito di svolgere la funzione di controllo che gli competono.

3. Aggiornamento del Piano d`Ambito - Attività di Programmazione degli investimenti

Con Deliberazione della Conferenza dell`Autorità d`Ambito n. 89 del 28.12.2005 è stato approvato il documento di Revisione del programma di infrastrutturazione del Piano Economico - Finanziario e della dinamica tariffaria per l`erogazione del Servizio Idrico Integrato nell`Autorità d`Ambito n. 5 “Astigiano - Monferrato” - Piano d`Ambito.

Il documento di revisione fa seguito alla Deliberazione n. 86 del 30.12.2004 ad oggetto “Riorganizzazione della Gestione del Servizio Idrico Integrato. Approvazione del Modello Organizzativo, riconoscimento e affidamento della gestione nell`Ambito Territoriale Ottimale n. 5 “Astigiano - Monferrato”, in cui la Conferenza ha provvedendo al riconoscimento/affidamento della gestione del Servizio idrico Integrato alle quattro principali realtà gestionali operanti sul territorio: Asti Servizi Pubblici, Acquedotto della Piana, Consorzio dei Comuni per l`Acquedotto del Monferrato ed Acquedotto Valtiglione, ed ha stabilito che l`Autorità d`Ambito dovrà provvedere al primo aggiornamento del Piano d`Ambito, entro il 31 dicembre 2005;

Il Piano d`Ambito è visto come strumento dinamico, periodicamente sottoposto a revisioni, in modo da fornire le più corrette soluzioni alle esigenze degli utenti relativamente al Servizio Idrico Integrato.

Il documento di revisione del Piano d`Ambito è finalizzato soprattutto agli aspetti organizzativi, gestionali ed economico - tecnici nel breve periodo, con la finalità di razionalizzazione e progressiva integrazione delle realtà gestionali.

Per quanto concerne gli aspetti legati alla consistenza attuale dei servizi idrici, all`evoluzione della domanda, alle problematiche della configurazione del servizio idrico si ritiene ancora attuale, a scala d`ambito, il Piano approvato nel luglio 2002.

L`orizzonte temporale di riferimento è:

I PIANI D`AREA in relazione:

sono stati rielaborati. - L`orizzonte temporale di riferimento è il periodo 2007 - 2009.

Le Deliberazioni di approvazione dei diversi Piani d`Area sono riportate nella tabella seguente:

Gestione del

Comuni

Gestore

Delibera Ato

Servizio Idrico Integrato

Antignano, Celle Enomondo, Revigliasco e San Martino Alfieri

Asti Servizi Pubblici

n. 79 del 21.12.2006

Servizio Idrico Integrato

Cisterna, San Damiano, Tigliole

Asti Servizi Pubblici

n. 79 del 21.12.2006

Servizio Idrico Integrato

Comuni Area Piana

Acquedotto della Piana

n. 1 del 02.02.2007

Servizio Idrico Integrato

Comuni Area Valtiglione

Acquedotto Valtiglione

n. 1 del 02.02.2007

Servizio Idrico Integrato

Comuni Area Monferrato

Consorzio Monferrato

n. 1 del 02.02.2007

Fognatura - Depurazione

Cantarana, Ferrere, Villafranca

Asti Servizi Pubblici

n. 28 del 27.04.2007

Servizio Idrico Integrato

Asti

Asti Servizi Pubblici

n. 34 del 22.05.2007

Fognatura - Depurazione

Montafia

Acquedotto della Piana

n. 39 del 04.06.2007

Servizio Idrico Integrato

Monale

Asti Servizi Pubblici

n. 83 del 30.11.2007

Servizio Idrico Integrato

Cerro Tanaro

Asti Servizi Pubblici

n. 10 del 20.02.2008

Per quanto riguarda gli andamenti della Tariffa Reale Media si riscontrano i seguenti valori:

Area gestionale

Tariffa 2007
[Euro/mc]

Tariffa 2008
[Euro/mc]

Tariffa 2009
[Euro/mc]

Asti Servizi Pubblici - Asti

1,366

1,433

1,453

Asti Servizi Pubblici - Antignano, Celle Enomondo, Revigliasco, San Martino Alfieri

1,575

1,650

1,678

Asti Servizi Pubblici - Cisterna, San Damiano, Tigliole

0,889

0,978

1,068

Asti Servizi Pubblici - Monale

1,366

1,433

1,453

Asti Servizi Pubblici - Cerro Tanaro

 

1,222

1,451

Area Acquedotto Valtiglione

1,509

1,584

1,663

Area Acquedotto della Piana

1,098

1,158

1,221

Area Consorzio Monferrato (*)

1,618

1,726

1,812

(*) A seguito modifica Piano approvata con Deliberazione n. 11 del 20.02.2008

Asti Servizi Pubblici - FD - Cantarana, Ferrere, Villafranca

0,587

0,615

0,644

Acquedotto della Piana - FD - Montafia

0,541

0,568

0,596

Gli investimenti, coperti da tariffa nel triennio 2007 - 2009, complessivamente previsti nei DIECI Piani d`Area sono pari a 31,104 MEuro. A questi si aggiungono gli investimenti realizzati con finanziamenti pubblici.

I valori degli investimenti in tariffa, per aree gestionali, sono riportati nella tabella seguente.

Area gestionale

Investimenti
triennio 2007 - 2009 [Euro]

Asti Servizi Pubblici - Asti

12.800.000

Asti Servizi Pubblici - Antignano, Celle, Revigliasco, San Martino Alfieri

420.000

Asti Servizi Pubblici - Cisterna, San Damiano, Tigliole

1.870.000

Asti Servizi Pubblici - Monale (da novembre 2007 a dicembre 2009)

169.000

Asti Servizi Pubblici - Cerro Tanaro (da febbraio 2008 a dicembre  2009)

85.000

Area Acquedotto Valtiglione

950.000

Area Acquedotto della Piana

1.600.000

Area Consorzio Monferrato (*)

13.000.000

(*) A seguito modifica Piano approvata con Deliberazione n. 11 del 20.02.2008

 

Asti Servizi Pubblici - FD - Cantarana, Ferrere, Villafranca

180.000

Acquedotto della Piana - FD - Montafia

30.000

TOTALE Euro

31.104.000

Gli interventi di manutenzione straordinaria hanno un peso pari a circa il 50% del programma investimenti di cui sopra. La manutenzione straordinaria comprende infatti numerose voci diversificate tra cui i piccoli interventi di riparazione, gli interventi agli impianti elettrici, la riparazione delle apparecchiature di telecontrollo, a cui si aggiungono la ricerca perdite, l`acquisto di mezzi d`opera e delle apparecchiature elettroniche, l`acquisto contatori, il rifacimento delle prese.

A tali interventi occorre aggiungere quelli finanziati con il fondo progetti strategici, di cui alla tabella seguente:

INTERVENTO

GESTORE

IMPORTO COMPESSIVO INTERVENTO
[Euro]

FINANZIAMENTO PUBBLICO
[Euro]

IMPORTO DA COPRIRE CON FONDO PROGETTI STRATEGICI
[Euro]

(1) Interventi di razionalizzazione acquedottistica - ato 5 - interconnessione acquedotti di Asti, Valtiglione, Monferrato

SIAM
(ASP, Valtiglione, Monferrato)

18.498.375

9.166.036

9.332.339

(2) Collettamento scarico non trattato in Comune di Buttigliera al depuratore di Castelnuovo Don Bosco

Acquedotto della Piana

300.000

150.000

150.000

Il dettaglio degli interventi compresi nel progetto complessivo di RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ACQUEDOTTISTICO NELL`AMBITO N. 5 “ASTIGIANO - MONFERRATO” (intervento (1) di cui alla tabella precedente) è riportato a pagina 17.

Tali interventi sono stati oggetto di un mutuo, sottoscritto in data 27 marzo 2008, tra BNL e SIAM e con presa d`atto dell`Autorità d`Ambito, dell`importo massimo di Euro 9.400.000.

SCHEMATICAMENTE l`architettura del sistema di finanziamento è la seguente:

Schema che visualizza schematicamente l`architettura del sistema di finanziamento e delle relazioni tra utenti, Gestori Gestori, Siam e Banca.

L`Autorità d`Ambito ha preso atto del mutuo ed opera da garante in quanto ha stabilito che (Deliberazione n. 18 del 29.02.2008):

  1. il fondo progetti strategici, istituito dall`Autorità d`Ambito, è determinato in misura adeguata a coprire gli interessi di preammortamento e le rate di ammortamento del finanziamento. L`entità del fondo è già stata approvata per gli anni 2007, 2008 e 2009, è sarà determinata per gli anni successivi nella seguente misura:
    • per l`anno 2010 - contributo di 4 centesimi di euro al mc riferito al volume erogato indicato nei Piani economico tecnici approvati dall`Autorità d`Ambito;
    • per gli anni 2011 e successivi - contributo di 5 centesimi di euro al mc riferito ai volumi erogati indicati nei Piani economico tecnici approvati dall`Autorità d`Ambito;
  2. la SIAM (Debitrice) dovrà, prima del periodo di ammortamento, optare per il tasso fisso secondo le migliori condizioni contenute nell`offerta della Banca Nazionale del Lavoro;
  3. l`entità del fondo sarà adeguato, con conseguente adeguamento tariffario, in modo che sia assicurata l`integrale copertura della rata di rimborso del finanziamento per l`intera durata del medesimo;
  4. i Gestori versino le quote di Fondo Progetti Strategici in due rate semestrali entro il 31 maggio ed entro il 30 novembre di ogni anno;
  5. i Gestori, obbligatoriamente, versino le quote destinate al Fondo Progetti Strategici nel conto corrente vincolato intestato a SIAM presso la Banca Nazionale del Lavoro, erogatrice del finanziamento. Tali somme, compresi gli interessi maturati, saranno utilizzate secondo le indicazioni dell`Autorità d`Ambito. Semestralmente SIAM provvederà a rendicontare all`ATO sull`entità ed utilizzo del conto corrente;
  6. le somme presenti sul c/c SIAM vincolato presso la Banca Nazionale del Lavoro sino alla concorrenza delle singole rate in scadenza più una annualità saranno costituite in pegno. L`importo pari ad almeno 1 rata annua del mutuo a garanzia, costituita in pegno, dovrà essere conseguita prima dell`inizio del periodo di ammortamento;
  7. di depositare sul c/c vincolato intestato a SIAM presso la Banca Nazionale del Lavoro, a seguito della stipula del contratto, le somme del fondo progetti strategici accantonato c/o l`ATO 5 derivanti dai versamenti dei Gestori, per una somma di 420.000 Euro;
  8. per eventuali ritardi nei versamenti, i Gestori dovranno corrispondere gli interessi, tutte le spese sostenute per solleciti ed altro. Le somme potranno essere prelevate anche attingendo dalle fideiussioni già in possesso dell`ATO 5;
  9. qualora i Gestori non provvedano al versamento della quota e degli eventuali interessi entro 30 giorni dalla scadenza stabilita saranno avviate le procedure per la revoca dell`affidamento/riconoscimento al Gestore inadempiente;
  10. i Gestori provvedano, in caso di insolvenza di uno, o più di uno, di essi, a surrogare l`insolvente/i sino a nomina del nuovo Gestore/i. Le somme versate dai Gestori a titolo di anticipo saranno poi recuperate con la nomina del nuovo Gestore. L`ATO 5 si impegna a far accettare all`eventuale nuovo Gestore tutti gli impegni assunti dagli attuali Gestori;
  11. il finanziamento sarà erogato dalla Banca Nazionale del Lavoro alla Società Consortile SIAM in relazione allo stato di avanzamento dei lavori (situazione di “tiraggio progressivo”) previo consenso dell`ATO5, nella figura del Direttore, a verifica dei lavori eseguiti. (Avanzamento lavori e Fatture);
  12. prima della stipula del contratto di mutuo i Gestori dovranno trasmettere all`Autorità d`Ambito apposito atto di impegno sull`assolvimento degli obblighi evidenziati nel presente provvedimento;

Tabella che riporta gli interventi previti nell`interconnessione con indicato il costo le modalità di finanziamento e lo stato di attuazione.

Per quanto riguarda l`attività di verifica sui progetti presentati all`Autorità d`Ambito si segue la seguente procedura.

I progetti delle opere sono trasmessi dai Gestori e dagli Enti che fanno parte dell`Ambito Astigiano Monferrato (Comuni, Comunità Collinari, Consorzi, ecc..) agli Uffici al fine dell`istruttoria per il successivo invio alla Conferenza dell`Autorità d`Ambito per la valutazione ed autorizzazione delle opere.

Gli Uffici operano la verifica circa la congruità tecnica e finanziaria con particolare riferimento all`attività di pianificazione ed agli indirizzi dell`Ato5.

Dal punto di vista finanziario gli interventi vengono analizzati considerando:

Da un punto di vista tecnico gli interventi vengono analizzati considerando:

Durante l`anno 2007 la Conferenza dell`Autorità d`Ambito n. 5 Astigiano Monferrato ha autorizzato 39 interventi per un costo totale di € 27.324.349,10 finanziati nel seguente modo.

Grafico che visualizza le modilità di finanziamento dei progetti approvati dall`Autorità d`Ambito

(*) Altro: contributi Comuni o altri Enti (AIPO,..)

4. Controllo della Gestione del Servizio Idrico Integrato

Il controllo della gestione è una delle attività principali dell`Autorità d`Ambito e rappresenterà l`attività prevalente per i prossimi anni.

L`attività di controllo è effettuata con particolare riferimento alla realizzazione del Piano degli Investimenti, alla verifica degli standards quali - quantitativi e dell`applicazione della tariffa.

In data 31 ottobre 2006 è stato sottoscritto un atto integrativo alla convenzione tra Autorità d`Ambito e Gestori relativo al Disciplinare Tecnico che regola le condizioni di dettaglio nell`erogazione del servizio idrico integrato.

In particolare vengono definiti i livelli minimi di servizio e vengono stabiliti i principali indicatori di performance.

Attraverso meccanismi di premialità - penalità la Conferenza dell`Ato opera la verifica, a partire dal 2009, la qualità del livello raggiunto.

Gli indicatori di performance sono suddivisi nelle seguenti macrocategorie:

Per quanto riguarda l`attività di controllo degli investimenti realizzati dai Gestori, nel corso del 2007 si è approfondita, con controlli presso i Gestori e verifiche puntuali, l`attività di verifica, relativamente al triennio 2003 - 2005.

Il documento è stato approvato con Deliberazione n. 20 del 21.03.2008.

Relativamente all`attività di verifica dei Bilanci dei Gestori si è effettuato, per ogni gestore, un`analisi di confronto sia tra i risultati registrati in bilancio negli anni 2003, 2004 e 2005, sia tra i valori registrati nel bilancio 2006 e i valori previsti nei Piani d`Area approvati dall`Autorità d`Ambito.

Si riportano, nelle pagine seguenti, alcune tabelle e grafici che evidenziano l`andamento di alcune voci principali di Bilancio dei quattro Gestori d`Ambito.

E` stato costruito il bilancio riclassificato consolidato dell`Ato5 relativo agli esercizi 2005 e 2006. I dati sono stati ottenuti dalla somma dei dati di bilancio dei quattro Gestori principali:

Tabella che mostra il  Bilancio riclassificato consolidato dei Gestori dell’Ato5 nell` esercizio 2005 e 2006

Tabella: Bilancio riclassificato consolidato dei Gestori dell`Ato5 - esercizi 2005 e 2006 -

Si riporta di seguito l`andamento della tariffa media per l`Ato Astigiano Monferrato per il periodo 2003 - 2006. (L`aumento complessivo in tali anni è stato del 13,7% comprensivo dei recuperi per l`inflazione programmata).

Grafico che mostra l`andamento della tariffa media per l`Ato Astigiano Monferrato per il periodo 2003 - 2006

Si riportano alcune voci di bilancio riclassificato riferite  al  periodo  2003/2006.

Grafico che mostra l`andamento del Valore della Produzione dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2006
Andamento del Valore della Produzione dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2006

Grafico che mostra l`andamento dei Costi di Produzione dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2005
Andamento dei Costi di Produzione dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2005

Grafixco che mostra l`andamento del Risultato Operativo dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2005
Andamento del Risultato Operativo dei quattro Gestori principali nel periodo 2003/2005

Si riportano alcuni indicatori gestionali riferiti all`esercizio 2006 frutto dell`attività di verifica effettuata dall`ato nel corso del 2007 sui Bilancio consuntivo dei Gestori - anno 2006.

Unità immobiliari servite/ km. di rete acquedottistica
Grafico che mostra il rapporto tra le Unità immobiliari servite e i km. di rete acquedottistica

Valore della produzione* / numero di addetti
Grafico che mostra il rapporto tra il valore della produzione ed il numero di addetti
* al netto degli incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

Costo del lavoro / numero di addetti
Grafico che mostra il rapporto tra il Costo del lavoro e il numero di addetti

Costo della produzione* / numero di addetti
Grafico che mostra il rapporto tra il Costo della produzione e il numero di addetti
* al netto degli incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

 

Valore della produzione* / km. di rete acquedottistica
Grafico che mostra il rapporto tra il Valore della produzione e i  km. di rete acquedottistica

Costo della produzione* / km. di rete acquedottistica
Grafico che mostra il rapporta tra il Costo della produzione e i  km. di rete acquedottistica
* al netto degli incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

Costo del lavoro / km. di rete acquedottistica
Grafico che mostra il rapporto tra il Costo del lavoro e i km. di rete acquedottistica

Valore della produzione* / unità immobiliari servite
Grafico che mostra il rapporto tra il Valore della produzione e le unità immobiliari servite
* al netto degli incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

Costo della produzione* / unità immobiliari servite
Grafico che mostra il rapporto tra il Costo della produzione e le unità immobiliari servite

Costo del lavoro / unità immobiliari servite
Grafico che mostra il rapporto tra il Costo del lavoro e le unità immobiliari servite

5. Problematica comprensorio nucleare di Saluggia a monte del campo pozzi dell`Acquedotto del Monferrato

Breve Descrizione del comprensorio nucleare di Saluggia.

Il comprensorio è distinto in due aree: in una (236.000 mq) sono insediati il Complesso SORIN e il Deposito AVOGADRO; nell`altra (112.000 mq) è insediato l`impianto Eurex - Sogin, all`interno del Centro ricerche ENEA.

Nel complesso SORIN si producono radiofarmaci e preparati farmaceutici contenenti radioisotopi a breve tempo di dimezzamento, destinati ad utilizzo medico per diagnostica. E` inoltre presente un`area destinata a deposito temporaneo di rifiuti radioattivi solidi di II categoria dove, contenute in fusti, sono stoccate sorgenti sigillate e non.

Il Deposito AVOGADRO ospita elementi di combustibile nucleare irraggiato che trova sede nella piscina, riadattata, del reattore di ricerca Avogadro - RS1 la cui attività è cessata nel 1971.

EUREX (Enriched Uranium Extraction) è un impianto per il ritrattamento di elementi di combustibile irraggiato ad alto arricchimento in U - 235 di tipo MTR, attualmente non più in esercizio ma che nel corso della sua attività ha prodotto rilevanti quantità di rifiuti radioattivi sia solidi che liquidi, attualmente stoccati all`interno dell`area. Nella piscina dell`impianto, della portata di 650 mc, erano stoccati 52 elementi cruciformi di combustibile nucleare irraggiato (trasferiti nel luglio 2007 al deposito AVOGADRO) (circa tre tonnellate) provenienti dalla centrale nucleare E. Fermi di Trino.

A circa 1 km a valle del comprensorio nucleare di Saluggia si trova il campo pozzi dell`Acquedotto del Monferrato di Cascina Giarrea (Saluggia). Tale campo pozzi, di primario valore in Regione Piemonte, è a servizio di 100.000 persone di 101 Comuni, nelle Province di Asti, Alessandria e Torino e nei prossimi anni destinato a potenziare l`approvvigionamento idrico di una zona più ampia e quindi a servizio di circa 250.000 persone. Si tratta di un campo pozzi indicato negli strumenti di pianificazione territoriale a livello regionale come campo pozzi da salvaguardare e potenziare.

Inquadramento del problema.

Nel giugno 2004 la Sogin , in qualità di Gestore dell`impianto Eurex, ha segnalato alla Prefettura di Vercelli, all`ARPA ed alla Regione Piemonte la presenza di acque contaminate nell`intercapedine della piscina ed, a seguito di tale anomalia, l`ARPA (Dipartimento radiazioni ionizzanti di Vercelli) ha intensificato la normale attività di controllo già in essere.

Nel mese di agosto 2006 su campioni provenienti da due nuovi pozzi realizzati nell`area SOGIN in febbraio, si è riscontrata la contaminazione da radionuclidi artificiali (Sr - 90 - Stronzio 90) nell`acqua della falda superficiale “presumibilmente correlabile”, secondo il rapporto dell`ARPA, “alla presenza di acqua contaminata nell`intercapedine della piscina di stoccaggio del combustibile” ed indicativa di un rilascio nell`ambiente dell`acqua contaminata della piscina.

Nei primi mesi del 2007, sono state riscontrate concentrazioni anomale di Sr - 90 anche nel pozzo di Cascina Benne, ubicato a circa 1800 m. a valle dell`impianto e a 200m. dal confine di Cascina Giarrea dove sono ubicati i pozzi dell`Acquedotto del Monferrato.

L`attività di monitoraggio del primo trimestre 2007 ha evidenziato altresì valori di contaminazione da Sr - 90 dell`acqua di falda confrontabili con quelli rilevati all`interno del sito Eurex, anche in altri punti di prelievo (pozzo Cascina del Porto e acqua sorgiva).

Dalle relazioni ARPA si evince che:

Le indagini supplementari avviate da Arpa Piemonte hanno interessato principalmente i pozzi già esistenti delle cascine della zona di interesse. Le caratteristiche tecniche di questi pozzi non sono però adeguate alle necessità di monitoraggio imposte dalla situazione. Pertanto si sottolinea la necessità - già evidenziata nel progetto proposto da questa Agenzia alla Regione Piemonte - di disporre di pozzi predisposti ad hoc ubicati in punti che lo studio idrogeologico in corso indicherà come significativi” .

In data 6.5.2007 Sogin ha iniziato il trasporto delle barre dalla piscina Eurex al Deposito Avogadro. L`operazione, articolata in pluralità di fasi, è stata completata, secondo indicazioni SOGIN, nel luglio 2007. Dopodiché è stato attivato lo svuotamento della piscina e la sua bonifica, in fase di completamento.

L`ARPA ha intensificato l`attività di monitoraggio aumentando il numero di pozzi campionati.

Alla situazione di contaminazione della falda (da Sr - 90 - Stronzio 90) riscontrata da ARPA nel mese di agosto 2006, su campioni provenienti da due nuovi pozzi realizzati nell`area SOGIN, e successivamente nei primi mesi del 2007 anche in pozzi esterni al sito Sogin, in località Cascina Benne (Saluggia) a circa 1800 m. a valle dell`impianto Sogin ed a 200 m dai pozzi dell`Acquedotto del Monferrato, è seguita una intensa attività da parte di Sogin che ha portato allo spostamento della Barre radioattive dalla piscina Eurex al sito Avogadro ed alla intensificazione dell`attività di monitoraggio con un numero significativo di nuovi piezometri di controllo che hanno permesso, quantomeno, di caratterizzare il fenomeno di contaminazione derivante dalla piscina Eurex.

La relazione ARPA Piemonte, datata 21.11.07 rileva una nuova situazione di contaminazione (da Sr - 90, Co - 60 e da H - 3, Stronzio, Cobalto e Trizio) in pozzi posti immediatamente a valle del sito Sorin - Avogadro.

La Relazione ARPA indica “Benché i valori di contaminazione siano anche in questo caso bassi e non rilevanti dal punto di vista radiologico, essi indicano la possibile fuoriuscita di contaminazione dal sito Sorin - Avogadro. Per individuare le fonti è necessario condurre indagini approfondite in collaborazione con Apat ed Esercenti.”

Alla relazione dell`ARPA che evidenzia il fenomeno, datata 21.11.07, è seguito un comitato tecnico (istituito presso ARPA Piemonte), in data 29.11.07, ed un successivo incontro tecnico in data 04.12.07.

Il comitato tecnico, unanimemente, ha ravvisato (come peraltro già indicato nella relazione ARPA) la necessità di porre in essere una serie di azioni, tra cui:

A oggi sono stati realizzati e/o in fase di realizzazione 25 nuovi piezometri.

Seguirà nel mese di maggio 2008 la caratterizzazione dei nuovi punti di prelievo e la nuova campagna di indagini. I nuovi risultati sono previsti per fine giugno.

L`ultima relazione ARPA Piemonte, datata 11.02.08 rileva nelle considerazioni conclusive: “Le analisi effettuate su campioni prelevati hanno confermato la presenza di un nuovo punto di contaminazione, così come evidenziato dai risultati della campagna straordinaria di settembre - ottobre 2007. L`andamento della contaminazione è sovrapponibile a quello del periodo precedente e pertanto non si configura rischio sanitario per la popolazione.

Nei pozzi dell`acquedotto del Monferrato, sia superficiali che profondi, non è stata rilevata traccia di contaminazione radioattiva di origine artificiale.

Resta inderogabile la necessità di risalire alla possibile nuova fonte di contaminazione predisponendo e caratterizzando nuovi pozzi ad hoc”.

Ordini del giorno assunti, sulla problematica, dall`Ato5 nel 2007.

Deliberazione n. 16 del 30.03.2007 ad oggetto: “ORDINE DEL GIORNO RELATIVO ALLA MESSA IN SICUREZZA DEI RIFIUTI RADIOATTIVI STOCCATI PRESSO IL SITO SOGIN DI SALUGGIA PER LA PROTEZIONE DEL CAMPO POZZI DELL`ACQUEDOTTO DEL MONFERRATO”, (inviato a Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro per lo Sviluppo Economico, Ministro per l`Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, Ministro per la Salute , Presidenti delle Camere, Parlamentari del Piemonte, Presidente della Regione Piemonte, Assessore Regionale all`Ambiente e Risorse Idriche, Assessore Regionale alla Sanità, Consiglieri Regionali, Presidenti delle Province di Asti, Alessandria e Torino, Consiglieri Provinciali, Prefetti delle Province di Alessandria, Asti e Torino, Comuni costituenti l`Autorità d`Ambito Astigiano Monferrato, Consorzio Acquedotto Monferrato, Agenzia per la Protezione dell`Ambiente, Sogin SpA) con cui la Conferenza ha chiesto:

Deliberazione n. 33 del 22.05.2007 ad oggetto: “PERDITA DI RADIOATTIVITA` DALL`AREA EUREX - SOGIN DI SALUGGIA. ORDINE DEL GIORNO RELATIVO ALLA SALVAGUARDIA DELL`AREA PER LA PROTEZIONE DEL CAMPO POZZI DELL`ACQUEDOTTO DEL MONFERRATO”, (inviato a Presidente della Repubblica; Presidente del Consiglio dei Ministri; Ministro per lo Sviluppo Economico; Ministro per l`Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare; Ministro per la Salute; Presidenti delle Camere; Parlamentari del Piemonte; Presidente della Regione Piemonte; Assessore Regionale all`Ambiente e Risorse Idriche; Assessore Regionale alla Sanità; Consiglieri Regionali; Presidenti delle Province di Alessandria, Asti, Vercelli e Torino; Consiglieri Provinciali; Prefetti delle Province di Alessandria, Asti, Vercelli e Torino; Comuni costituenti l`Autorità d`Ambito Astigiano Monferrato; Consorzio Acquedotto Monferrato; Agenzia per la Protezione dell`Ambiente; Sogin SpA) con cui la Conferenza ha:

Sulla problematica, nel 2007, la Conferenza dell`Autorità d`Ambito ha inoltre assunto i seguenti provvedimenti:

6. Convenzioni con l`Università di Torino per studi sui principali campi pozzi dell`Ato5

Nel corso degli ultimi mesi del 2007 sono state definite due Convenzioni tra IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA DELL`UNIVERSITà DEGLI STUDI DI TORINO E L`AUTORITA` D`AMBITO N. 5 ASTIGIANO MONFERRATO per portare avanti due specifici studi idrogeologici sui principali campi pozzi dell`Ato5.

Le convenzioni sono state approvate dalla Conferenza dell`Autorità d`Ambito in data 31 gennaio 2008 e sottoscritte con il Dipartimento di Scienze della terra in data 11 febbraio 2008.

I progetti di studio sono i seguenti:

Deliberazione n. 4 del 31.01.2008 ad oggetto: “APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA DELL`UNIVERSITà DEGLI STUDI DI TORINO E L`AUTORITA` D`AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 5 “ASTIGIANO - MONFERRATO” PER L`ESECUZIONE DI UN PROGRAMMA DI RICERCA DAL TITOLO: “INDIVIDUAZIONE DI UN CAMPO POZZI ALTERNATIVO AL SITO DI CASCINA GIARREA (VC), A SERVIZIO DELL`ACQUEDOTTO DEL MONFERRATO, IN RELAZIONE ALLA SITUAZIONE DI RISCHIO POTENZIALE DERIVANTE DALLA PRESENZA DEL SITO NUCLEARE DI SALUGGIA ED IN PARTICOLARE PER LA PERDITA DI RADIOATTIVITA` DALL`AREA DEGLI IMPIANTI EUREX E SORIN - AVOGADRO”.

Elementi principali del documento:

AREA DI STUDIO
La ricerca interesserà l`area di pianura a monte degli impianti Sogin ed Avogadro in comune di Saluggia (VC) nella piana del tratto terminale della Dora Baltea, entro circa 10 km dall`attuale campo pozzi di Cascina Giarrea.

FASI DELLO STUDIO

  1. Ricerca dati pregressi
  2. Ricostruzione dell`assetto litostratigrafico e idrogeologico del sottosuolo
  3. Elaborazione della carta piezometrica della falda profonda
  4. Individuazione dell`area potenzialmente idonea per la realizzazione di un campo pozzi alternativo
  5. Redazione delle relazioni finali

Deliberazione n. 5del 31.01.2008 ad oggetto: “APPROVAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA DELL`UNIVERSITà DEGLI STUDI DI TORINO E L`AUTORITA` D`AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N. 5 “ASTIGIANO - MONFERRATO” PER L`ESECUZIONE DI UN PROGRAMMA DI RICERCA DAL TITOLO: “AGGIORNAMENTO ED APPROFONDIMENTO DELLO STUDIO DELLE FALDE IDRICHE SOTTERRANEE DI VALLE MAGGIORE (DI CANTARANA) E DI VALLE TRAVERSOLA (SAN PAOLO SOLBRITO) PER LA RAZIONALIZZAZIONE DEI PRELIEVI IDROPOTABILI E PER LA DEFINIZIONE DELLE AREE DI SALVAGUARDIA”.

La presente convenzione avrà la durata di mesi 24 (ventiquattro) a far tempo dalla data di stipula e potrà essere rinnovata o prorogata previo accordo tra le parti.

Per l`attività prestata dal Dipartimento ai fini dello svolgimento della ricerca (uso delle strutture, utilizzo delle apparecchiature, prestazione professionale del personale, etc.) l`Ato5 si impegna a corrispondere la cifra globale, comprensiva di tutte le spese ed oneri, di Euro 70.000,00 + I.V.A. di legge, dietro presentazione di regolari fatture valide ai fini fiscali da parte del Dipartimento.

AREA DI STUDIO
La ricerca interesserà l`area della Valle Maggiore di Cantarana e quella della Valle Traversola di San Paolo Solbrito, in Provincia di Asti.

FASI DELLO STUDIO

  1. Reperimento dei dati relativi ai campi pozzi di Valle Maggiore e Valle Traversola.
  2. Revisione dell`assetto litostratigrafico e idrogeologico.
  3. Idrochimica e qualità delle acque sotterranee.
  4. Ricostruzione della carta piezometrica dell`acquifero sfruttato.
  5. Evoluzione dei livelli idrici dell`acquifero sfruttato.
  6. Delimitazione delle aree di salvaguardia (zona di rispetto ristretta e zona di rispetto allargata) dei pozzi ad uso acquedottistici ricadenti nell`area della Valle Maggiore (Cantarana) e Valle Traversola (San Paolo Solbrito).
  7. Individuazione di aree idonee alla realizzazione nuovi pozzi.
  8. Indicazioni sulla gestione delle risorse idriche.
  9. Redazione delle relazioni finali.

7. Progetti di sensibilizzazione ambientale e valorizzazione della risorsa acqua

PROGETTI CON LE SCUOLE

La Conferenza dell`Autorità d`Ambito, con Deliberazione della Conferenza n. 3 del 02.02.2007 ad oggetto “Concessione di contributi per la realizzazione di progetti di sensibilizzazione ed educazione ambientale mirati alla valorizzazione della risorsa acqua. Approvazione delle iniziative” ha provveduto all`approvazione dei seguenti contributi da erogare per la realizzazione di progetti di sensibilizzazione ed educazione ambientale mirati alla valorizzazione della risorsa acqua:

PROSECUZIONE DELL`INIZIATIVA DI DISTRIBUZIONE DEGLI APPARECCHI DI REFRIGERAZIONE ED ADDIZIONE DI ANIDRIDE CARBONICA

Nel corso del 2007 è proseguita l`iniziativa denominata “Il piacere di bere l`acqua del rubinetto” consistente nella fornitura ai Comuni e Gestori dell`Ambito, che ne abbiano fatto richiesta, di un sistema di refrigerazione ed eventuale addizione di anidride carbonica utilizzabile da tutti i cittadini con l`obiettivo di promuovere e valorizzare l`acqua, generalmente di buona qualità, distribuita sul territorio dell`ATO n. 5.

Con Determinazione n. 212 del 27.12.2006 il Direttore ha provveduto al trasferimento di proprietà  di n. 44 degli apparecchi di cui sopra a Comuni, Gestori ed Enti che si sono favorevolmente espressi a tale proposito.

ACQUISTO DI CARAFFE PER INCENTIVARE L`UTILIZZO DELL`ACQUA DEL RUBINETTO

L`Autorità d`Ambito, in collaborazione con la Provincia di Asti, il Comune di Asti, l`Istituto d`Arte “B. Alfieri”, la Regione Piemonte ed il Laboratorio Territoriale della rete regionale dei servizi per l`educazione ambientale della Provincia e del Comune di Asti nel corso dell`anno 2007 ha realizzato il progetto “Acqua azzurra,m acqua chiara….meglio se del rubinetto”.

Nell`ambito di tale iniziativa, legata alla campagna di comunicazione e valorizzazione della risorsa acqua promossa dall`Autorità d`Ambito si è provveduto alla consegna ai Comuni Convenzionati di apposite caraffe finalizzate a stimolare ed incentivare l`utilizzo alimentare dell`acqua del rubinetto con l`invito ad utilizzarle in occasione degli incontri di Giunta  e/o Consiglio nonché di tutte le altre riunioni che si terranno presso i Comuni stessi.

REALIZZAZIONE DI MANIFESTI SUL RISPARMIO IDRICO CON LE ALTRE ATO PIEMONTESI

L`Autorità d`Ambito, infine, nel corso dell`Anno 2007 ha aderito ad una iniziativa di sensibilizzazione al risparmio idrico rivolta agli utenti del S.I.I. attraverso la diffusione nei Comuni Convenzionati di appositi manifesti in collaborazione con le altre Autorità d`Ambito del Piemonte.

8. Altre iniziative

Contributi per il pagamento delle bollette del SII a tutela delle fasce deboli.

A seguito dell`approvazione, con Deliberazione della Conferenza n. 80 del 21.12.2006, della “Convenzione per l`erogazione di contributo per l`agevolazione degli utenti in condizioni disagiate per il pagamento delle bollette del Servizio idrico Integrato” e del relativo Bando, nel corso dell`anno 2007 è stata avviata l`iniziativa atta all`erogazione di contributi .

Con Deliberazione n. 29 del 27.04.07 la Conferenza dell`Autorità d`Ambito ha:

ODG a sostegno dell`acqua pubblica

Con Deliberazione n. 43 del 15.06.07 ad oggetto: “ORDINE DEL GIORNO DI SOSTEGNO ALLA PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE CONCERNENTE “PRINCIPI PER LA TUTELA , IL GOVERNO E LA GESTIONE PUBBLICA DELLE ACQUE E DISPOSIZIONI PER LA RIPUBLICCIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO”, la Conferenza dell`Autorità d`Ambito

Valutato:

Ritenuto pertanto necessario appoggiare l` iniziativa di legge mirata a raggiungere la finalità che il Servizio Idrico Integrato sia un servizio privo di rilevanza economica e finalizzato ad obiettivi di carattere sociale ed ambientale e quindi gestito esclusivamente attraverso Enti di diritto pubblico;

ha Deliberato di condividere e sostenere le finalità ed i principi della proposta di legge di iniziativa popolare ad oggetto “PRINCIPI PER LA TUTELA , IL GOVERNO E LA GESTIONE PUBBLICA DELLE ACQUE E DISPOSIZIONI PER LA RIPUBLICCIZZAZIONE DEL SERVIZIO IDRICO”.

L`Ordine del Giorno è stato inviato a Presidenti del Senato e della Camera; a Parlamentari Piemontesi; ala Regione Piemonte; agli Enti costituenti l`Autorità d`Ambito Astigiano Monferrato; al Comitato Provinciale Astigiano a favore delle acque pubbliche.

IV - Principali dati economici

STATO PATRIMONIALE

ATTIVO

a)  Crediti verso Enti Pubblici per Capitale di dotazione deliberato da versare
€ 0,00
b)  Immobilizzazioni
€ 34.928,00
c)  Attivo circolante
€ 1.394.784,00
d)  Ratei e Risconti
€ 2.867,00
TOTALE ATTIVO
€ 1.432.579,00

PASSIVO

a)  Patrimonio Netto
€ 194.113,00
b)  Fondi per rischi ed oneri
€ 851.758,00
c)  Trattamento di Fine Rapporto Lavoro Subordinato
€ 0,00
d)  Debiti
€ 386.708,00
e) Ratei e Risconti
€ 0,00
TOTALE ATTIVO
€ 1.432.579,00

CONTO ECONOMICO

a)  Valore della Produzione
€ 612.288,00
b)  Costi della Produzione
€ 623.627,00
DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A - B)
€ - 11.339,00
c)  Proventi ed oneri finanziari
€ 23.242,00
d)  Proventi ed oneri straordinari
€ - 3.335,00
UTILE D`ESERCIZIO
€ 8.568,00

 

V - Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell`esercizio

Si segnalano:

VI - Proposta di destinazione dell`utile

Si propone di destinare l`utile d`esercizio pari ad Euro € 8.568,00 nel modo seguente:

 

 

TORNA AD INIZIO PAGINA

VISUALIZZA IL CONTO ECONOMICO IN VERSIONE HTML - IN VERSIONE PDF

VISUALIZZA LO STATO PATRIMONIALE IN VERSIONE HTML - IN VERSIONE PDF

VISUALIZZA LO SCHEMA DI CONFRONTO STATO PATRIMONIALE IN VERSIONE HTML - IN VERSIONE PDF

VISUALIZZA LO SCHEMA DI CONFRONTO CONTO ECONOMICO IN VERSIONE HTML - IN VERSIONE PDF

VISUALIZZA IL BILANCIO DI PREVISIONE ECONOMICO - ANNO 2007 IN VERSIONE HTML - IN VERSIONE PDF